What if?

Cosa accadrebbe se…?

Può una domanda così semplice far scattare la scintilla della creatività?
È proprio così: questa tecnica di “visual thinking” offre uno stimolo eccezionale per sintonizzarsi con la parte creativa del cervello.  

Il potere dell’immaginazione, infatti, si attiva in modo quasi incontrollabile quando al cervello viene richiesto di lavorare per assurdo: da uno scenario ipotetico o improbabile, è possibile dar forma ad immagini e pensieri nuovi. Quella del “What if” è a tutti gli effetti una tecnica applicabile a più livelli di profondità, e spesso questa domanda porta ad acute intuizioni e meravigliose idee

Ma veniamo a noi, poca teoria oggi, il nostro intento era offrirvi un momento ludico in tema col Natale, e la domanda che ci siamo posti mentre stavamo pensando a come formulare a tutti voi i nostri migliori auguri è stata:

“E se Babbo Natale fosse un nostro cliente?

E questo scherzoso sito è il risultato. A Natale è più facile attivare l’immaginazione: è il momento in cui, da bambini, credevamo nella magia. E nelle vesti di Babbo Natale è ancor più divertente comunicare a tutti: 

I nostri migliori auguri di buon Natale, 
buone feste e felice anno nuovo!
Ho! Ho! Ho!